venerdì 16 maggio 2008

Cura alternativa contro il cancro

Questo post, è in onore al padre di una mia amica, un uomo che con i suoi sforzi ha trovato una cura alternativa al cancro..Giovanni Puccio.. e la sua associazione Emmanuele.
Dice del cancro"Esso giunge all’improvviso nelle famiglie, s’insinua lentamente e silenziosamente nelle vite di coloro che amiamo per poi strapparle via con ferocia al nostro amore la mia personale esperienza mi induce a parlarne cosi vedendo in esso non una semplice malattia ma un assassino atroce, spietato che non ha dato tempo per comprendere ma solo di trovare nello spegnersi della vita di chi ho amato un profondo dolore a cui non si trova rimedio, spiegazione, solo rabbia."
Io non sono nessuno per poterne parlare, ma sono qualcuno nel momento che leggo e mi informo, così essendo questa una vetrina come tante, ne approfitto, per chi vuole informarsi, di farvi leggere, se vi va, qualcosa di veramente scioccante..e di vedere, sempre se vi va, una intervista su rai tre..
La cosa che più mi preme e che mi sciocca, è l'idea che qualcuno semplice combatte contro le istituzioni, più grandi di lui, per far sentire la sua voce, ma solo per i diritti dell'uomo e della salute..che dovrebbe essere un problema a cui tutti dovremmo aderire solo per il semplice fatto che potrebbe capitare a chiunque di noi.

10 commenti:

NIGHTFAIRY ha detto...

E' molto interessante quello che hai linkato!l'intervista me la guardo con calma domani, grazie per le preziose informazioni!E' bello sapere che ci sono persone che ancora lottano per quei diritti che già dovrebbero appartenerci!
Un bacione, notte :)

L ha detto...

Interessante. Mi ricordo che qualche anno fa c'era il metodo Di Bella.

Domani guardo anche io l'intervista.

Ciao,
L.

ziasippa ha detto...

cia night
lottano per i diritti, umani, del malato e della libertà di pensiero.
Ma la lotta è finalizzata a guarire.. cosa che evidentemente a qualcuno importa di meno..
io sono rimasta davvero molto colpita..
ci sarebbe molto da dire, ma quando io mi trovo in questa posizione, ovvero unico pesce in un oceano, lascio parlare gli altri che evidentemente ne sanno più di me in questo campo ..
la cosa che mi fa pensare è come non importa alla massa che qualcuno abbia fatto una scoperta che negli Stati Uniti stanno seguendo e qui in italia dove è stato scoperto no.. è un paradosso.. faranno come hanno fatto per tante cose, lo eleggeranno santo quando (e spero sia molto tardi) non ci sarà..

ziasippa ha detto...

ciao l.
non ci sono stata,
si hai ragione infatti li paragonano, se leggi i suoi blog, o quello che dicono di lui cercando su google.. te ne renderai conto da solo..
Ciao buona fine di domenica..
Notte.
silvia

NIGHTFAIRY ha detto...

Buon inizio settimana belessa :)

L ha detto...

Questa persona è animata da curiosità, carisma, buona fede e tanto coraggio. Però affinché le sue teorie si possano considerare valide ed attendibili, occorre davvero ancora tanto.

In bocca al lupo a lui, e che qualcuno invece che buttare i soldi per le solite cazzate italiote, finanzi una qualche attività di supporto e screening per capire se non stiamo buttando nel cesso qualche cosa di importante.

Ciao,
L.

ziasippa ha detto...

x nighittina bella
ciao cucciola, buon inizio settimana anche a te
besos

ziasippa ha detto...

x l.
sbagli... le sue non sono solo teorie, è andato ben oltre alle teorie...
ci sono casi conclamati, esiste gente che è guarita ed è tutto documentato..
lui è molto + avanti di quello che si pensa.
Manca la voce per farsi ascoltare in italia, in svizzera c'è una clinica che usa il glutatione già grazie a lui..

L ha detto...

Ora sono argomenti delicati, e non vorrei passare ne per saccente ne per polemico. Ti spiego cosa intendo per teoria.

Per me una cura è efficace (ma credo che valga per tutte le comunità scientifiche) dopo che ci sono un certo numero di casi studiati ed una percentuale di successo di un tot.

E' lo stesso motivo per cui (sbagliando i modi, i tempi, e le motivazioni) io ero abbastanza scettico sull'adozione della cura di bella dal nostro SSN. Non perchè costosa, non perchè non andassero passati attraverso la mutua gli antiretinici, ma perchè, secondo me, abbandonare una cura studiata e accertata (anche se perfettibile), non può essere una cosa da SSN.

Ecco perchè si fa la sperimentazione. Ed ecco perchè, in questi casi, sarei per investire nella ricerca per capire al più presto possibile l'effettiva validità di tale metodo (prima che sia troppo tardi per chi è malato per curarsi, sia per evitare che uno lasci una terapia certa per una "inutile").

Ciao,
L.

ziasippa ha detto...

x L.
beh perchè devo pensare che sei saccente, solo perchè esprimi la tua opinione..
i primi tempi che ne ho sentiro parlare, anche io la pensavo molto di + come te,
oggi dopo mesi, e soprattutto dopo alcune letture, sono un pò oltre quelle idee, anche se vedi come ho detto io non sono nessuno per dire ciò che qualcuno ha detto, scritto, studiato, testato etc...

Sono daccordo con la sperimentazione, ma ci sono interrogazioni parlamentari che impediscono l'andare avanti della ricerca, ma non a causa dell'inesistenza delle teorie, ma a causa o della burocrazia o come ho letto da qualche parte per colpa di un giro economico molto consistente..
e la finisco qui, se no scrivo un papello, e non ne ho voglia e neppure le conoscenze dettagliate, quindi o uno conosce bene o sta zitto che è meglio. (mi riferisco a me stessa naturalmente?)
:)